VERBALE RIUNIONE 12/04/2017

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

VERBALE RIUNIONE 12/04/2017

Messaggio  Matteo Serafini il Ven Apr 21, 2017 4:34 pm

Verbale di Assemblea ordinaria del 12 Aprile 2017

L’anno 2017 il giorno 12 del mese di Aprile alle ore 20.00 presso Imperia (sede UISP, p.zza De Amicis 26) si è riunita l’Assemblea ordinaria del DIRETTIVO MY.
ORDINE DEL GIORNO:
1. PRESIDENZA DAL 1 SETTEMBRE O EVENTUALI ALTERNATIVE
2. BILANCIO


Sono presenti personalmente le seguenti guide ambientali escursionistiche (GAE) e affiliati MY:
o Alessandro Bellotti (Presidente MY, GAE),
o Matteo Serafini (Direttivo MY, GAE),
o Cristina Sala (Direttivo MY, OSV),
o Marina Pissarello (Direttivo MY, GAE),
o Deborah Bellotti (Direttivo MY, M’Importa),
o Angelo Sgrò (Direttivo MY),
o Michele Degl’Innocenti (Direttivo MY),
o Marco Dimasci (Direttivo MY).

In riferimento al punto 1 dell’ODG il signor Bellotti A. richiede ai presenti il loro pensiero riguardo la questione ’Nuovo presidente, nuovo Direttivo’:
la sig.ra Bellotti D. sostiene che il comitato “M’Importa” vive e non è intenzionato a smettere di operare sul territorio. In extrema ratio ricoprirebbe lei il ruolo di presidente pur di far sopravvivere l’associazione oppure costituirebbe una sua associazione,
il sig. Degl’Innocenti M., il sig. Sgrò A. e il sig. Dimasci M. sostengono all’unisono che l’associazione vada chiusa poiché non sussistono reali obiettivi e volontà da parte di qualcuno. Inoltre informano i presenti che venendo a mancare il Presidente/”amico” non è loro intenzione continuare a rimanere nel Direttivo.
I rappresentanti del Direttivo che afferiscono al Comitato Trekking riassumono i concetti espressi il giorno 11 aprile 2017 circa lo stesso punto.

Al fine di redigere il presente verbale si riporta il testo contenuto nel verbale dell’assemblea ordinaria n.15 del 11 aprile 2017.

[… In sintesi due correnti di pensiero vengono delineate: chiudere l’associazione MY e aprirne un’altra solo dedicata al trekking, più piccola e semplice da far crescere oppure mantenere l’associazione cosi com’è e il forte status che gode in provincia di Imperia ma con una carica di presidente ricoperta ‘a forza’ da qualcuno dell’attuale direttivo, senza un reale programma ne obiettivi, che tragetti l’associazione finché non si trovi un candidato idoneo.
A tal proposito il sig. Serafini M. espone ai presenti le sue idee circa il futuro dell’associazione nel caso fosse presa in considerazione una sua candidatura. Considerata l’esperienza maturata nel Comitato Trekking il sig. Serafini vede per il futuro dell’associazione un grande sviluppo nella promozione delle attività outdoor nel ponente ligure con un implemento di eventi e iniziative che escono dal contesto del semplice volontariato e si avvicinano a uno di tipo ‘imprenditoriale’ pur rimanendo confinanti, al momento, nei limiti economici e statuari dell’associazionismo, senza tuttavia escludere per il futuro la creazione di una forma di raggruppamento di professionisti di settore (società semplice, cooperativa, etc.). Serafini motiva la scelta di restare in ambito associativo (ASD) e non costituire fin da subito un raggruppamento con altra forma giuridica, considerando gli oneri economici di investimento iniziale e la lenta (inevitabile) crescita che un raggruppamento nuovo avrebbe in un settore molto inflazionato. Ritiene invece che sfruttando lo status di MY nella fase iniziale di progetto si avrebbe modo di capire il successo o meno di una operazione del genere senza rischiare troppo. Sotto il profilo dei ricavi e dei limiti dei contratti endoassociativi sostiene che una trasformazione graduale e ben rendicontata possa far valutare ai soci promotori delle attività (GAE, OSV) quale forma di compensazione economica per le azioni svolte sia più adeguata (es. apertura partita IVA e fatturazione all’associazione). Tuttavia, almeno per la fase iniziale, non ritiene che i ricavi/rimborsi spese possano discostarsi di molto da quanto stimato nei precedenti bilanci dei due anni precedenti. È evidente che la situazione borderline sotto il profilo fiscale (tra l’altro comune a tutte le ASD) faccia riflettere sui rischi ma NON è intenzione di Serafini uscire dalla legalità. Infine prevede una maggiore collaborazione tra l’associazione e le altre associazioni affiliate UISP, con UISP stessa, gli Enti Pubblici (es. Parco Alpi Liguri, Comuni, ‘Provincia IM’) e qualunque altra forma di organizzazione presente sul territorio (es. consorzi, cooperative) e operatore economico di settore (es. strutture ricettive, Operatori Turistici).
Conclusa la parte sul progetto generale il sig. Serafini M. si concentra sulle condizioni sine qua non prenderebbe in mano le redini dell’associazione, riconoscendo la sua inesperienza e richiedendo fin da subito una forte collaborazione, almeno nella fase iniziale, a chi fino a oggi si è occupato della gestione dell’associazione, e in particolare:
• il Direttivo deve essere costituito da persone affidabili e presenti attivamente alla vita dell’associazione,
• il Direttivo deve essere composto in parti uguali da rappresentanti di ogni Comitato che vive all’interno di MY e parimente deve esprimersi su ogni questione posta,
• gli oneri e responsabilità delle cariche del Direttivo (cariche amministrative) devono essere comprese dalle persone coinvolte e i compiti assolti con professionalità,
• i diversi Comitati devono poter svolgere le loro attività in COMPLETA autonomia pur interfacciandosi necessariamente con il Direttivo, quindi strutturarsi in modo da assolvere tali compiti,
• oltre al Direttivo che svolge ruolo amministrativo devono crearsi delle cariche funzionali che si occupino di altre attività vitali all’associazione (es. comunicazione, ricerca finanziamenti, relazioni con portatori di interesse etc.).
…]

a questo punto viene fatto un veloce giro di tavolo per conoscere le opinioni del Direttivo e valutare se l’idea del sig. Serafini M. è compatibile o meno con i principi di MY e se la sua candidatura possa essere presa seriamente.
il sig. Degl’Innocenti M., il sig. Sgrò A. e il sig. Dimasci M. non esprimono pareri negativi, richiedono alcune delucidazioni sulla ‘legalità’ o meno del progetto all’interno del contesto associativo ma considerato il loro intento di lasciare in ogni caso il Direttivo vedono nel progetto abbozzato brevemente l’unica vera alternativa.
La sig.ra Bellotti D. come rappresentate del Comitato di MY che più di tutti applica alla lettera i principi statuari di volontariato e il concetto di no profit ha delle riserve sul progetto ‘imprenditoriale’ rilevando alcune incompatibilità sia con ciò che è MY sia con il Comitato M’Importa.
Dopo questo breve scambio di opinioni il Direttivo è invitato a ragionare sui contenuti espressi in questa assemblea e a formulare un giudizio sulla candidatura del sig. Serafini che per la prossima assemblea si impegna a portare maggiori dettagli e contenuti circa l’organizzazione e strutturazione dell’associazione.

In riferimento al punto 2 dell’ODG il sig. Bellotti A. consegna alla sig.ra Pissarello i dati di bilancio della passata stagione e il saldo presente in associazione.

In riferimento al punto 3 dell’ODG si rendono noti i nominativi dei nuovi membri dell’associazione MY dal 11 Aprile 2017 a oggi:

[non sono presenti nuovi soci]

Alle ore 24.00, rilevato che sono stati trattati e approvati tutti gli argomenti posti all’ordine del giorno e che nessuno dei presenti chiede di intervenire, dichiara chiusa l’Assemblea e sciolta la riunione, previa redazione, lettura e approvazione del presente verbale.

Per la prossima assemblea (17 MAGGIO 2017) vengono già definiti i seguenti punti (20.00).
o Delibera su candidatura nuovo presidente
o Contenuti progetto nuovo presidente
o Nuovi soci.
avatar
Matteo Serafini

Messaggi : 24
Data d'iscrizione : 26.04.15

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum